Spot On: Numa Crew ed Antiplastic



https://gallery.mailchimp.com/766722e3aed42d18fee67b0cf/images/numa_crew8ea6cb.jpg

NUMA CREW


Numa Crew è un collettivo di djs e producers nato a Firenze nel 2005 e formato da Lapo, Leon P, Botz, T.Kay, Arge, Ago, Donni23 e Mc Ninjaz

Tra il 2007 e il 2010, producono cinque singoli in vinile 12" per l'etichetta Elastica, prima label dubstep in Italia, fondata da Simone Fabbroni, con il quale lavorano anche come residents nel leggendario Mud Club a Firenze, e Alberto Tucci aka Tuzzy, e collaborano con artisti del calibro di Zion Train e The DubSync. Negli stessi anni nasce il progetto parallelo Erba Records che fa uscire tre singoli "bootleg" rigorosamente in vinile 12" ('Herbalist', 'Gangsta Nuh Play', 'Sweet Life'),
tutti puntualmente in testa alle classifiche di vendite dei più importanti webstores internazionali. Durante gli ultimi anni, Numa Crew ha fondato altri due brand discografici, Voodoo Rebel e Digital Smokers, ed è uscita su molte altre etichette nazionali e internazionali come EMI Italia, Police in Helicopter, Foulplay US, DBox, System Crash, Wobble Records, NoMad Records e Convoy Unltd, collaborando e remixando molti artisti tra i quali Subsonica, Daddy Freddy, Horace Andy, LNRipley, Digi G'Alessio, Almamegretta, Dub FX, Casino Royale, Illbilly Hitech... Tra il 2010 e il 2013, la crew ha trasmesso in diretta su Sub FM (tra le più riconosciute netradio nell'ambito della scena bass music mondiale), condividendo un radioshow con l' amico e dubplate killa DJ Foster. Hanno suonato in Europa (Italia, Germania, Francia, Romania, Inghilterra, Austria, Bulgaria, Olanda, Norvegia, Grecia, Spagna e Outlook Festival) e Sud America (Messico, Colombia, Argentina e Bolivia). Nuovi progetti discografici sono attesi per la fine del 2013.

scarica il presskit   info&prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 




https://gallery.mailchimp.com/766722e3aed42d18fee67b0cf/images/ANTIPLASTIC_140b5b1.jpg

ANTIPLASTIC

Elastica Records, prima label dubstep 100% made in Italy, presenta Antiplastic, una band esplosiva generata da menti esperte e rodate come quella di Tuzzy (Zion Train, Casino Royale, Mikey Dread, Almamegretta e Asian Dub Fondation), la batteria di Donald Renda, il basso di Fede K9 e l'energia tagliente della voce italo-brasiliana Rayna

Antiplastic è il progetto che mancava in Italia; la dubstep di Tuzzy, fondatore della label Elastica records, forte della sua esperienza in progetti e collaborazioni con Zion Train, Casino Royale, Mikey Dread (storico produttore dei Clash ), Almamegretta e Asian Dub Foundation, si fonde con batteria di Donald Renda ed il basso di Fede K9. Ma è con la carismatica presenza dell’italo brasiliana Rayna, con la sua voce, i suoi testi e il suo modo aggressivo di interpretarli, che prende vita questa super band.
A giugno è uscito il primo singolo estratto dall’attesissimo disco di esordio “Not for sale” .
Il brano, “Pretty fresh”, ha scalato le charts e contiene al suo interno ottime versioni di dj Aladyn di Radio Deejay e Numa Crew e viene accompagnato da un videoclip, prodotto con RV production.
In estate arriva poi “Shake & Bounce” , altro singolo ma questa volta remixato dagli Wobble Lovers con cui curano un videoclip. “Shake & Bounce” è un party vero e proprio di pura energia con una versione tropical beat.
Not for Sale”, in uscita il 23 settembre in tutti i negozi e webstores, è un disco interamente prodotto nell’idea ecosostenibile di Elastica records. Mesi di ricerche sonore dove il responsabile dell'etichetta nonché delle elettroniche della band Tuzzy, si è concentrato nella creazione di un suono innovativo che, partendo dalla dubstep, ha coinvolto l’interpretazione artistica e la sensibilità del batterista Donald Renda (tra i più quotati in Italia) ed il bassista dub Fede K9. Così dall’elettronica di pre-produzione si  è cominciato a registrare gli strumenti: rullanti dubstep reinterpretati in tempo reale e ultra sub arrangiate con bassi acustici.
Il tutto è poi finito tra le mani di Rayna che con le sue liriche aggressive e dirette, ha dato il taglio finale ad un progetto attuale ed ultra moderno non solo nel suono ma nell’idea di produzione. L’interpretazione finale è stata data a Madaski, che ha curato l’intero mixaggio del disco, mentre Tuzzy preparava fresche insalate.
All’interno di “Not for Sale” troverete beat aggressivi e sintetizzatori di altri tempi, percussioni africane e bassi pulsanti caratteristici proprio del genere dubstep, che vi daranno una chiara idea dell’energia dei loro live set. Non è un caso che tra le apparizioni più importanti di Antiplastic in questi mesi ci sia stata l’apertura del concerto di Tricky che li ha visti esibirsi davanti a 8000 persone ipnotizzate dal ritmo e dall’energia del loro sound.

scarica il presskit   info&prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.