PERSIANA JONES

  • Agente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BIO

Persiana Jones, band formatasi nel febbraio del 1988 nella provincia di TO, a Rivarolo Canavese, sono considerati una delle band ska punk più famose d'Italia.

La band iniziò a suonare con il nome "Persiana Jones e le tapparelle maledette", che poi venne abbreviato in quello attuale. Nel 1990 esce il primo disco, un mini LP con 4 brani intitolato "Impazzire", registrato e prodotto da Madaski. Il disco in pochi mesi brucia le 3.000 copie, viene recensito oltre confine e la frenetica attività concertistica, contribuisce a dare al gruppo una buona fama in tutta la penisola. Nel 1991 il gruppo vince Valdelsa Rock, festival del rock italiano a Certaldo (FI). Nel Dicembre dello stesso anno esce un nuovo picture disc, "Baciami Tony" (4 brani) preceduto da un mix con la stessa canzone in versione disco sempre prodotto musicalmente da Madaski . Nel 1992 il gruppo fa la sua prima apparizione in RAI con un concerto, insieme ai maggiori nomi della nuova musica italiana, tenuto all'Olimpico di Roma davanti a 15.000 spettatori. In Dicembre, un concerto dal Palladium di Roma, viene trasmesso da Stereo RAI, nell'arco del programma "Planet Rock", in tutta Italia. Dopo varie partecipazioni ad alcune compilation (Sotterranei Italiani, Skandalo al sole, Vox Pop 93), nel Maggio 1993 esce "Che Passa", mini CD con 3 brani in stile latinoamericano, prodotto anche questo come i precedenti da Madaski con la collaborazione di Carlo U . Rossi. Durante il tour di "Che passa" viene registrato dal vivo, nella natia Rivarolo Canavese il nuovo disco del gruppo.

Nel Gennaio 1994 esce "Show", 16 canzoni con 7 brani inediti, interamente dal vivo, il disco racchiude tutta la potenza di un concerto dei Persiana Jones. Sempre nel 1994 il gruppo partecipa alle trasmissioni televisive : "Segnali di fumo" su Videomusic, "Domino" su TMC e "Saxa Rubra" su RAI 3 e alle trasmissioni radiofoniche "Pomeriggio giovani" e "Hit Parade" di Chiambretti su RAI Stereo2. Nel 1995 i Persiana Jones lasciano l'etichetta Vox Pop e si autoproducono il nuovo lavoro, "Siamo Circondati", che viene distribuito dall'etichetta romana Banda Bonnot. Registrato presso il Transeuropa Studio di Torino, prodotto musicalmente da Carlo U. Rossi, "Siamo Circondati" contiene 13 nuove canzoni. Il disco, vario e ben curato negli arrangiamenti, vende oltre 7.000 copie e riceve critiche lusinghiere anche fuori confine. Viene distribuito in Belgio, Olanda, Francia, Spagna, Svizzera, Stati Uniti, ma è soprattutto in Germania dove riceve maggiori consensi. Durante il Tour promozionale del nuovo disco in Austria e Germania, i Persiana Jones suonano con i maggiori nomi dello SKA tedesco e mondiale, dimostrando quali siano le potenzialità della band, pur cantando in italiano.

Nel 1996 si verifica un cambio di formazione, viene ridotta la sezione fiati, mantenendo un sax tenore, si passa a 5 elementi. Altra puntata in Germania e tour in Italia, con date in compagnia di Skatalites, giamaicani padri dello SKA, e Toasters, gruppo americano di livello internazionale. A livello discografico si segnala la partecipazione a ben 3 compilation: in Ottobre "War is insanity" - tedesca, a Novembre "Let's skank" - francese con la partecipazione di gruppi SKA di 3 continenti, e in Dicembre "Latin ska vol.II" - americana. E' soprattutto quest'ultima quella di maggiore importanza ; viene infatti prodotta dalla Moon Records di New York, leader mondiale nel campo della musica SKA.

Nel Febbraio 1997 nasce la "Uaz Records" di Beppe e Silvio Carruozzo (bassista e cantante del gruppo), che sta a dimostrare la chiara volontà di rimanere indipendenti. A Febbraio-Marzo il gruppo registra il nuovo lavoro discografico, "Brivido Caldo", presso lo studio blumusica di Torino, 14 brani nuovi di zecca prodotti artisticamente da Pippo Monaro. Il disco è decisamente più duro rispetto ai vecchi lavori; viene mantenuta la base SKA con influenze più Rock. A Marzo i Persiana Jones, primo ed unico gruppo Italiano, raggiungono un accordo con la Moon Records di New York City, che cura la stampa e la distribuzione di "Brivido caldo" in tutto il mondo. Ad Aprile, da Barcellona (Spagna), parte il "Brivido Caldo Tour". Il 1998 è un anno caratterizzato da parecchi concerti all'estero, soprattutto in Catalogna dove il gruppo partecipa ad alcuni tra i maggiori festival della penisola iberica, riscuotendo un buon successo di critica e pubblico. In Italia da segnalare soprattutto la partecipazione al 2° Moonstomp Ska Festival a Bologna e l'uscita della compilation "Italian Ska Invasion" nata da una idea della Uaz Records, distribuita in Italia dalla Epic-Sony. Nello stesso anno viene registrato un concerto presso il centro occupato "El Paso" di Torino, che esce come lp. Il 19 Dicembre termina a Zurigo il "Brivido Caldo Tour" dopo ben 123 date.

Nel 1999 i Persiana Jones entrano in studio per il nuovo album. Prodotto dalla Uaz Records esce ad Aprile e s'intitola "Puerto Hurraco" dedicato al "Puerto Hurraco Bar", un locale di Barcellona dove il gruppo conclude le nottate Catalane. Il disco registrato presso lo studio Blu Musica di Torino, ancora una volta con Pippo Monaro, comprende 16 canzoni di cui ben 15 inedite e viene mixato una parte presso il Transeuropa Studio di Torino da Carlo U. Rossi ed una parte presso il Blu Musica dallo stesso Pippo Monaro. Alla registrazione prendono parte svariati ospiti, tra cui Victor Ruggiero del gruppo americano "The Slackers". A Maggio, dopo due apparizioni su TMC2, una ad "Arrivano i nostri" e l'altra a "Help", preceduto dall'uscita del singolo "Tremarella", parte da Torino il "Puerto Hurraco Tour" che tocca tutte le maggiori città del Nord Italia. Da segnalare nell'anno la partecipazione a due date del "Moonstomp Ska Festival" con Skatalites, Slackers e Bad Manners e soprattutto al "Warped tour" di Bologna, festival itinerante della Vans, in compagnia di Pennywise, Ice-T, Less Than Jake, "Dog Eat Dog" e molti altri. A settembre la partecipazione al "Bam tour" in Catalunya e a Barcelona. Il 2000 vede continuare il "Puerto Hurraco Tour" preceduto da un'uscita discografica, il remix di "Un giorno nuovo", primo brano dell'album, curato da Madaski. Primavera ed estate: continua il tour in tutta Italia con qualche data in Europa. A Settembre da segnalare la partecipazione a due importanti festival in Spagna con importanti gruppi iberici.

A Novembre chiude il Puerto Hurraco Tour con più di 120 date all'attivo e il gruppo entra in studio per preparare il nuovo lavoro. Ed è così che nel Giugno 2001 esce"Agarra la Onda", cd nel quale il gruppo si avvale della produzione artistica, per l'ennesima volta di Madaski e per tre tracce di Darian Rundall, uno dei più importanti produttori della Epitaph, etichetta americana, leader mondiale a livello di Punk-Rock. Darian Rundall è il produttore di band come Pennywise, Suicidal Tendencies e altri. Il suono della band diventa ancora più potente, i fiati passano in secondo piano per lasciare più spazio alle chitarre. Tutto il disco suona in maniera diversa, molto compatto e diretto, un mix di ska-core e punk-rock. Il disco viene recensito, in maniera eccellente, su tutti i giornali musicali italiani e oltre confine. Entra immediatamente nelle playlist delle radio universitarie americane ed europee.

Il 1° Maggio a Bologna, Festa dei Lavoratori, con oltre 40.000 spettatori, ricomincia il tour. Il gruppo partecipa a 2 date del "Deconstruction", tour americano con gruppi come Pennywise, Sick of it All, Bouncing Soul, Snuff ed altri. Festival come "Goa Boa" di Genova con Tricky, Almamegretta e Macaco, "Extrafestival" a Torino con Africa Unite davanti a 11.000 persone, "Milano suona" con oltre 5.000 presenze. I Persiana Jones vengono invitati alla festa del programma Rai "Caterpillar", come gruppo principale, il concerto dalla piazza di Cervia viene trasmesso in diretta radiofonica su Rai2. In Luglio la band viene invitata a partecipare al più importante festival della Slovacchia, in compagnia del gruppo locale Polemic, vere star nazionali, e dei Fun Lovin Criminals americani, con un concerto incredibile davanti ad oltre 20.000 persone. In 4 mesi vengono vendute oltre 6.000 copie, il gruppo partecipa a Bologna al festival "Indipendent days" con Manu Chao, Muse, Ska-P, Mad Caddies, e Rocket From the Crypt. Novembre vede la partecipazione alla serata inaugurale del canale satellitare "Rock Tv" in veste di ospiti. A Dicembre un tour promozionale porta il gruppo in Slovacchia e Repubblica Ceca, con concerti a Bratislava, Presov, Plezen, e Povazska Bystrica. Il gruppo suona anche al Roxy di Praga, primo gruppo italiano ad esibirsi nello storico locale, inserito in una programmazione con i più importanti artisti mondiali. A capodanno il gruppo suona per la 750° volta e supera i 350.000 km percorsi.Il sito internet www.persianajones.com chiude l'anno con oltre 625.000 contatti da ogni parte del mondo. Nel 2002 termina la prima parte del tour, mentre a Febbraio esce il video de "Il Momento di Reagire", un cartone animato di 1 minuto e 30, che entra in rotazione su Mtv, Viva, Rock Tv e Match Music. A Febbraio partecipazione allo Snow Rockin Festival", alla Rock Tv Night al Rolling Stone di Milano, e ad una serie di date in Svizzera. A Marzo il gruppo partecipa al programma pomeridiano di Mtv "Select", in compagnia di Paola Maugeri e Bigio, sempre su Mtv, e nello stesso mese partecipano in qualità di ospiti al programma "Supersonic" di Enrico Silvestrin, dove vengono eseguiti 3 brani live.

Primavera 2002 ricomincia il tour, che tocca principalmente lItalia, la Svizzera, la Slovacchia e la Rep. Ceca. Le date si susseguono ad un ritmo vertiginoso, il gruppo partecipa all"Anti Tour" in compagnia di Ska-P, Ruda Salska e Vandals con 2 date a Milano e Roma, all"Indipendent Explosion" a Firenze e Torino; in settembre viene festeggiato l'800° concerto a Bologna e il tour prosegue fino a fine Ottobre, con una nuova partecipazione alla rock tv night" dal Rolling Stone di Milano. Da segnalare la data milanese al Leonkavallo per la festa del raccolto davanti ad oltre 8.000 persone. Il tour di "Agarra la Onda" si chiude dopo 16 mesi con 119 concerti per un totale di circa 330.000 spettatori. Tra novembre e febbraio 2002 vengono preparati i nuovi brani, e a Marzo 2003 la band entra in studio per la realizzazione del nuovo album. Il produttore è ancora una volta Darian Rundall, coadiuvato da Mauro Tavella, lo studio è il Transeuropa Home Recording studio di Carlo U. Rossi. Dopo 28 giorni il disco è pronto. "Brace for Impact" viene masterizzato presso l'Oasis studio di Los Angeles dallo stesso Rundall in compagnia di Gene Grimaldi, esce a Maggio 2003 e riscuote subito degli ottimi risultati.

Intanto il gruppo riparte con il tour allinizio di Aprile. Un po' di date in Svizzera, Germania e Olanda per preparare il nuovo concerto, il 10 Maggio parte ufficialmente il "Brace for Impact tour" da Bologna, durante il Tuborg-Rocksound festival.

Il tour tocca tutto il nord Italia e il centro e i concerti di susseguono ad un ritmo incalzante, ma mentre gli spettacoli non riservano delle sorprese, a giugno del 2003 lascia il gruppo Alessandro Benedetti per una pausa di riflessione che diventerà poi definitiva e viene sostituito in pianta stabile dal già presente Janier Isusi, mentre all' inizio di Settembre termina la collaborazione anche con Maurizio Planker per le difficoltà a conciliare il lavoro con la musica. Entra a far parte della band Andrea "Eazars" Ferrari, batterista del gruppo torinese Medusa per una sostituzione provvisoria che all' inizio del 2004 diventa definitiva.

Il suono della band non subisce dei contraccolpi, anzi, l' ingresso dei due nuovi componenti porta una ventata di entusiasmo che spinge il gruppo a registrare, durante due concerti tenuti presso l'"Hiroshima Mon Amour" di Torino all'inizio del mese di Febbraio, un nuovo disco dal vivo ufficiale, a distanza di 12 anni dal mitico "Show". 29 brani la scaletta del concerto, e tutti quanti trovano posto sul doppio album che viene registrato il 6 e 7 febbraio, e mixato nella settimana seguente da Pippo Monaro e da Mauro Tavella nuovamente presso il Transeuropa Home Studio di Torino e masterizzato, come nel caso del precedente "Brace for Impact", presso l'Oasis studio di Los Angeles, dalla coppia Rundall & Grimaldi. Ricomincia un altro tour, nel 2004 la band tiene molti concerti sia in Italia che in Europa, con partecipazioni in alcuni festival molto importanti, durante i quali divide il palco con artisti quali Motorhead, Velvet Revolver, Darkness. Il tour prosegue anche nel 2005, anno durante il quale il gruppo tiene più concerti in Europa che in Italia, arrivando a chiudere il tour di "Another Show" con 120 show e con punte di pubblico mai toccate in precedenza.

Il 2006 la band comincia a lavorare sul nuovo disco, senza smettere di suonare, condividendo il palco di Torino 2006 durante le Olimpiadi invernali con Ricky Martin , con un concerto che viene trasmesso in tutto il mondo.

Si continua a lavorare sul disco e per aggiungere nuovi stimoli ed idee entra a far parte della band DJ Ciaffo, che con l'utilizzo di campionamenti, rumore molto scratch aggiunge al sound un qualcosa di nuovo. A Maggio si torna in Catalogna, per due concerti a Barcellona e Lleida, più la partecipazione sempre a Barcellona la trasmissione televisiva "Italo-Spagnolo" in diretta su Mtv e condotta da Fabio Volo. Qualche data in Italia, Repubblica Ceca e Svizzera, e a Luglio stop al tour dopo una data a Torino che chiude il tour. Dopo 18anni il gruppo raggiunge quota 998 concerti. Durante l'autunno-inverno del 2006 si lavora sui nuovi pezzi con l'ingresso del Whito, già backliner del gruppo, ed ora seconda chitarra , il suono si arricchisce ulteriormente e dopo 8 mesi di prove nel Gennaio-Febbraio 2007 si entra in studio di registrazione con la supervisione di Carlo U. Rossi presso il Transeuropa Home. Già produttore della band in passato (Show, Siamo Circondati) e in seguito di artisti italiani quali Jovanotti, Ligabue, Pezzali, è il giusto "collante" per le idee della band.

Dopo 34 giorni di studio "Just for fun" è finito. 13 nuovi brani più la cover di "Hooked on a feeling" dei Blue Swede magistralmente interpretata da Bunna cantante di Africa Unite. Il cd raccoglie la storia del gruppo trasformata in suono, per la realizzazione dei brani.

Raggiunto un accordo di licenza per stampa e distribuzione del disco con la Leech Records di Zurigo, tramite Cargo Records e Sonic viene assicurata la distribuzione in tutta Europa, mentre in Italia sarà ancora una volta la Venus di Milano a distribuire il disco.

E' ora di ricominciare, e la prima uscita della band coincide con il concerto numero 1.000; ancora una volta è l'Hiroshima Mon Amour di Torino ad ospitare Persiana Jones per un appuntamento importante. I nuovi pezzi entrano nella scaletta, il concerto viene trasmesso in streaming tramite i siti de La Stampa-TorinoSette, di Hiroshima e degli stessi Persiana, e sono tantissimi i contatti dall'estero. La risposta è positiva, si ricomincia da Svizzera e Germania, ritorno in Italia per l'uscita del disco, il 19 maggio a Milano il gruppo riparte dall'Italia con il disco nuovo. Persiana Jones, oltre mille concerti, solo per divertimento......... Just for Fun...

DATES

Nessun evento

PAST DATES

facebook

13 01 17
Frattamaggiore (NA) @ Sound Music Club

piolalibri.be

02 12 16
Bruxelles @ piolalibri